Fondazione Joan Miró

Se c’è qualcosa che a Barcellona può essere certamente garantito è l’appuntamento fisso con l’arte, soprattutto con l’arte del Novecento e vi propongo una tappa davvero ghiotta: la Fondazione Joan Mirò.

Piccoli cenni storici. Inutile ricordarvi la fama di Joan Mirò, pittore di origine catalana e magnifico interprete del movimento Surrealista. La fondazione aprì le sue porte al pubblico nel 1975 sull’onda del successo di una grande mostra dell’artista presentata nel 1968; date queste circostanze, le numerose personalità del mondo culturale ed artistico ritennero che fosse importante per la città di Barcellona avere un luogo in cui custodire le opere del maestro. Da quel momento in poi, all’interno dell’edificio, nato dal lavoro dell’architetto Josep Lluís Sert, il pubblico poté confrontarsi con una nuova idea di museo proprio perché le opere vennero collocate sia negli spazi interni che esterni a portata d’occhio!

Dove si trova. La fondazione sorta nell’alto della montagna di Montjuïc viene ricordata per essere stata la prima istituzione pubblica fondata sul progetto di diffusione e promozione dell’arte contemporanea a Barcellona.

La struttura. Gli spazi che ospitano la fondazione Joan Mirò sono molto ampi e ben organizzati: l’equilibrio tra interno ed esterno è a dir poco perfetto e la predominanza del colore bianco è molto suggestiva e adatta come sfondo ai colori delle opere dell’artista. Vi consiglio di iniziare la vostra visita dall’esposizione temporanea, solitamente allestita nelle sale a destra della biglietteria; passate poi a visionare le grandiose opere che costituiscono l’allestimento permanente; passando poi per la stretta galleria arriverete in un grande open space e qui i vostri occhi correranno da un capolavoro all’altro. Assolutamente fantastici gli spazi dell’uliveto e delle terrazze da cui godere di una vista mozzafiato sulla città.

Le opere. La collezione custodita negli ambienti della fondazione ci permette di compiere un cammino nella vita artistica di Mirò, avendo la possibilità di ammirare tutto ciò che è nato dal suo genio, dagli schizzi alle installazioni. Statue di carta pesta come La Dona o la coppia di Innamorati concepita per La Défense di Parigi o famosissimi dipinti come Retrat d’una Vaileta o la Flama en Espai i Dona Nua sono solo alcuni dei capolavori realizzati da Joan Mirò che amava giocare con le forme ed i colori.

Vi invito allora ad una grande festa per gli occhi e per l’anima e l’appuntamento è proprio alla Fondazione Joan Mirò!

Placa de Neptu, Parc de Montjuïc s/n. Autobus 50,55,193 oppure funicolare

- Costo del biglietto 10,00€. Si può usufruire di ottimi sconti se siete in possesso dell’Articket

- Apertura dal 2 gennaio al 31 dicembre dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 19:00 da ottobre a giugno, dalle 10:00 alle 20:00 da luglio a settembre chiuso il 25 e 26 dicembre e 1°e 6 gennaio

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606