Erasmus a Barcellona: organizzare la partenza

State per partire per l’Erasmus a Barcellona? Per organizzare una partenza senza intoppi (o quasi), basta seguire questi semplici consigli:

Parti da solo per l’Erasmus!

Lasciare tutto, amici, familiari, il vostro partner (ma a questo dedicheremo una sezione a parte), anche solo per un anno, non sarà facile. All’inizio vi mancheranno tantissimo, ci saranno momenti di sconforto in cui vi sentirete soli, impauriti e un po’ allo sbaraglio, ma non vi preoccupate: questa sensazione durerà solo qualche giorno (per i più fortunati qualche ora), fino a che non vi imbatterete in migliaia di altri ragazzi, provenienti da tutte le parti d’Italia, d’Europa e del mondo che, come voi, si troveranno nella stessa situazione e avranno voglia di conoscervi, stringere amicizie, divertirsi insieme. Partire da soli sarà la scelta più azzeccata che avreste potuto fare: non avere l’appoggio di nessuno vi permetterà di misurarvi con voi stessi, con i vostri limiti e le vostre paure per poi superarvi, migliorarvi e aprirvi al mondo in un universo tutto nuovo, che sarà la vostra forza e la vostra condanna: non avrete più voglia di tornare indietro!

Scegli il periodo adatto e prenota il volo

Erasmus a Barcellona - primo semestre universitario: vi consiglio di arrivare in città almeno per i primi di settembre. L’anno accademico in Spagna inizia tra la metà di settembre e la prima settimana di ottobre, ma dovreste riuscire a sistemarvi (trovare casa, capire come è organizzata l’Università e sbrigare tutte le pratiche burocratiche) prima dell’inizio dei corsi, così da potervi concentrare sullo studio, almeno tra una festa e l’altra!

Erasmus a Barcellona - secondo semestre universitario: in questo caso, l’ideale è partire a metà gennaio.

Il modo più rapido per arrivare a Barcellona è l’aereo: ci sono molte [offerte sia Vueling che Ryanair che potete cogliere al volo più o meno in tutti i periodi dell’anno.

Prepara i bagagli, con il minimo indispensabile

Su questo punto bisogna sfoderare tutta l’intransigenza di cui siete capaci verso voi stessi: non portatevi dietro tutta casa. Non avrete bisogno di troppi abiti, troppi jeans o troppe scarpe ma, soprattutto, non osate mettere in valigia suppellettili o oggetti di arredamento (ve lo dico per esperienza, ne avrete la tentazione e sarà molto forte). A Barcellona ci sono migliaia di negozietti del tipo "tutto a 50 centesimi" in cui potrete trovare tende, tappeti, portalampade e portadocumenti, che saranno anche un’ottima occasione per ampliare il vostro vocabolario. Inoltre, e questo vale soprattutto per le ragazze, una delle attrattive della città è la grande varietà di negozi di abbigliamento a prezzi davvero competitivi rispetto all’Italia. E, per finire, mi basterà dirvi solo due parole: supplemento per il peso del bagaglio e Ryanair.

Per scoprire come e dove trovare un alloggio clicca qui

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606